Abbazia San Pietro in Valle

I Chiostri

Chiostro grande (XIII secolo):

circondato su tre lati da un portico a due piani con colonne e colonnine, mentre su di un lato si appoggia alla chiesa. Si accede tramite un portale che presenta sugli stipiti due altorilievi del secolo XIII raffiguranti San Pietro e San Paolo. Al centro del chiostro vi è un’ara pagana cilindrica di età romana decorata con figure danzanti che vennero
scalpellinate via dai monaci dopo il suo riutilizzo. Ai lati del portale sono presenti due scalinate simmetriche che portano al primo piano. Il colonnato del primo piano, più snello e leggero, è stato probabilmente realizzato in un secondo tempo. Nel loggiato al primo piano è presente un affresco rappresentante lo stemma della famiglia Ancajani, un leone rampante, più resti inintellegibili di altri affreschi. Nell’architrave della porta di una stanza collegata con il refettorio, probabilmente l’antica cucina, sono stati incisi dei segni, presumibilmente rappresentanti la passione di Cristo. Sul lato adiacente alla chiesa è stata posta una meridiana, presumibilmente spostata durante i restauri degli anni ’30.

Chiostro piccolo (XIII -€“ XIV secolo):

confinante su un lato con l’abside della chiesa, sul lato opposto sono presenti un pozzo ed una ripida scalinata sorretta da massicci pilastri. Sull’arco di ingresso nel chiostro grande sono presenti i resti di un affresco tardo gotico rappresentante la crocifissione di Cristo, purtroppo è impossibile distinguere l’esatta rappresentazione.

Abbazia San Pietro in Valle